Acquisiti Matteo Mazzoni e Riccardo Vanni: «Arriviamo con entusiasmo in una società importante»

Firenze, 10 giugno 2019 – Il Porta Romana Oltrarno comunica di aver acquisito le prestazioni sportive dei calciatori Matteo Mazzoni, attaccante classe ’93 proveniente dall’Audax Rufina, e Riccardo Vanni, centrocampista classe ’96 proveniente dal Valdarno.

«Sono molto contento – sono le prime parole di Mazzoni (foto a destra) al sito ufficiale – arrivo con entusiasmo in una piazza importante, non vedo l’ora di giocare alle Due Strade, sul bellissimo campo in sintetico che spero possa esaltare le mie qualità. Ce la metterò tutta per dare il mio contributo alla squadra. Speriamo tutti insieme di fare grandi cose. Dei miei nuovi compagni conosco in particolare Morandi, ci ho giocato contro. Le miei caratteristiche tecniche? Sono mancino, nasco come esterno sinistro d’attacco, punto molto sulla corsa. Non ho mai fatto tanti gol, ma mi piace farne fare agli altri, arrivare sul fondo e crossare per il centravanti. Non vedo l’ora di giocare insieme a Vecchi, nonostante la giovane età è uno dei centravanti più forti della categoria, spero di poterlo esaltare con i miei assist. Le tappe più importanti della mia carriera? Ho giocato nell’Antella in Promozione perdendo la finale play-off, poi sono passato all’Audax Rufina vincendo la finale play-off, mancando il salto in Eccellenza per pochi punti in graduatoria di ripescaggio,nella stagione scorsa ho giocato mezzo anno all’Antella in Eccellenza e poi a Borgo S. Lorenzo, infine quest’anno sono tornato alla Rufina, raggiungendo la salvezza. E adesso come è arrivata la proposta del Porta Romana non ci ho pensato su due volte…»

«Sono contento di arrivare al Porta Romana – commenta Vanni (foto a sinistra) al sito ufficiale – una delle società più importanti a Firenze, che ho affrontato tante volte in Eccellenza. Sono felice di ritrovare mister Lacchi che ho avuto a Bucine, non nascondo che nella mia decisione ha influito anche la possibilità di lavorare nuovamente con lui. Dei nuovi compagni conosco i gemelli Matteo, erano a Sesto e a Prato. Obiettivi stagionali? Fare le cose con serenità, senza soffrire. Cosa mi sento di promettere agli sportivi arancioneri? Grande impegno. Le mie caratteristiche? Posso giocare in tutti i ruoli del centrocampo, sono un giocatore di corsa, tatticamente in genere so sempre cosa fare in campo. Non vi aspettate tanti gol, quello no. I miei trascorsi? Giovanili a Sesto, poi due anni a Prato, quindi il salto in serie D, a San Giovanni, poi in Eccellenza, l’anno scorso l’annata migliore a Figline…»

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page