I Top 11 di tutti i tempi premiati al New Bibe Stadium

ImageFirenze, 30 giugno 2014 – Una serata da emozioni forti ieri allo stadio delle Due Strade. Sul palco allestito all’interno della nuova area festa sono sfilati uno ad uno i protagonisti dei primi 50 anni di storia del C.S. Porta Romana.

L’occasione è stata rappresentata dalla proclamazione del Top 11 All Time, scelto direttamente dai tifosi attraverso un sondaggio lanciato dal sito ufficiale. Un’iniziativa unica nel suo genere, almeno a livello dilettantistico, che ha incontrato il gradimento degli sportivi arancioneri (oltre 1.800 i voti registrati sul sito in un mese).

Dalle 50 stelle preselezionate dalla commissione storica del club, si è passati ad una rosa di 25 giocatori più votati, chiamati tutti sul palco da Alberto Locchi, conduttore della serata. Tutti presenti, solo tre assenti giustificati (Marchi ad esempio ha mandato un saluto dal Canada), qualcuno è arrivato appositamente da fuori Firenze, come il portiere Pollio venuto da Verona.

Da 25 si è arrivati così alla proclamazione dei magnifici undici: in porta Vincenzo Pollio, linea difensiva composta da Alessandro Gazzareni, Marco Fiaschi e Niccolò Braccini (a pari voti con Maurizio Marchi), a centrocampo Stefano Lacchi vertice basso, con Gianni Lanza a destra e Claudio Terrazzi a sinistra, Leonardo Mastrantoni trequartista, in attacco tridente composto da Giacomo Grazzini sulla destra, Gianluca Conti centravanti e Marco Dell’Olio sulla sinistra. Allenatore l’indimenticato Piero Marzoppini, rappresentato dalla nipote Francesca Fanfani (e dal nipote Alberto). Preparatore atletico Stefano Fiorini, dirigente Giorgio Borchi.

Tutti i premiati hanno ricevuto (e indossato) la divisa storica a righe arancioni e nere e un prezioso portachiavi personalizzato con lo stemma del Porta Romana.

La commissione storica ha deciso di inserire direttamente nella hall of fame arancionera Andrea Pazzagli e Marco Baroni, che proprio nel Porta Romana, sul campetto di “Bibe”, hanno iniziato il loro percorso calcistico che li ha portati a diventare rispettivamente campione del mondo per club nel Milan di Sacchi e campione d’Italia con il Napoli di Maradona.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Buffer this pageEmail this to someonePrint this page