Il futuro è a tinte arancionere, a dispetto di tutte le Cassandre. Taiti e Chiarelli attivi sul mercato. Intanto, rinnovata per 10 anni la convenzione per la gestione dello stadio “Bozzi”

Firenze, 22 giugno 2018 – Il futuro è a chiare tinte arancionere! Archiviato il processo sulle presunte combine, la dirigenza del Porta Romana può finalmente dedicarsi solo alla programmazione della stagione sportiva 2018/19. Nessun commento sulle sentenze, dalle Due Strade filtra però la soddisfazione per un verdetto che, a dispetto di tutte le Cassandre, colloca su livelli ben diversi le responsabilità in capo alle varie società e ai dirigenti coinvolti dall’inchiesta. Da una parte un sistema, dall’altra alcune persone che, per ingenuità, nel momento sbagliato si sono trovate in relazione con le persone sbagliate. Il Porta Romana e le figure vicine alla società chiamate in causa – non prima di aver ringraziato lo studio D’Avirro per la professionalità e la competenza con cui ha difeso le tesi arancionere – possono adesso voltare pagina, rafforzati nella consapevolezza di non essere mai venuti meno ai principi della lealtà sportiva.

Per quanto riguarda il mercato, il vicepresidente Lorenzo Taiti e il neo-direttore sportivo Niccolò Chiarelli stanno intensificando i contatti per arrivare a perfezionare alcune trattative già ben avviate. Gli obiettivi sono stati ben esposti da mister Alessio Gelli nella sua prima intervista da allenatore della prima squadra: «Vogliamo allestire una squadra frizzante e sbarazzina, con un grande senso di appartenenza». Oltre alle conferme di Morandi (premiato alla Notte delle Stelle come miglior portiere della stagione), Santini, Gori e Vecchi, è sicuro il rientro per fine prestito di Bini, Giachi e Silvestri. I primi acquisti ufficiali sono gli attaccanti Lorenzo Costa, classe ’92, ex Fortis Juventus, Figline, Colligiana, San Donato Tavarnelle, Lupa Frascati, Forcoli e Poggibonsi, e Antonio Russo, classe ’89, proveniente dalle Piagge.

Per la rinnovata formazione Juniores d’élite di mister Nicola Massai sono stati già definiti gli arrivi di 7/8 ragazzi classe 2001 provenienti da Olimpia Firenze, Floria 2000 e Sporting Arno.

A livello giovanile, dopo la bellissima presentazione del 15 maggio scorso alla Pasticceria Ruggini, si susseguono gli incontri tra i gruppi dirigenti di Porta Romana e Audace Galluzzo per definire tutti gli aspetti organizzativi inerenti l’attività dell’Oltrarno. Il nuovo sodalizio, accolto con grande entusiasmo nel quartiere, nasce con l’obiettivo di accrescere sia la base numerica dei tesserati che la competitività delle squadre.

Alle Due Strade, mentre è in corso di svolgimento il rivoluzionario FootWork All Star Camp, le serate sono allietate dall’ottima cucina, e dall’impeccabile servizio, offerto da Guafa, la pizzeria-bistrot dell’estate.

Lo stadio come luogo di aggregazione, per il periodo estivo ma non solo. Il rinnovo per altri 10 anni della convenzione per la gestione dello stadio “Bozzi”, siglato poche settimane fa, darà presto il là ai progetti per gli spazi sottostanti la tribuna scoperta, per la nuova club house e la pizzeria. Il modo migliore per affrontare il futuro è… crearlo! #weareportaromana

Share on Facebook25Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page