Coppa Italia Dilettanti: il St. Georgen alza il trofeo e torna in Serie D

Il St. Georgen conquista la 52ª edizione della Coppa Italia Dilettanti. La formazione di mister Patrick Morini ha battuto per 2-0 la Vigor Trani nella finale disputata al Centro di Formazione federale FIGC-LND “Gino Bozzi” di Firenze segnando un gol per tempo, al 23’ Ziliani e al 29’ della ripresa Ritsch. Cornice di pubblico spettacolare, oltre 2.000 gli spettatori accorsi al Bozzi per assistere alla finale, in particolare quasi 900 quelli del Trani che hanno colorato di biancocelesti la tribuna scoperta. Un successo storico per la squadra di Brunico che non aveva mai alzato la Coppa Nazionale scrivendo il nome di un sodalizio altoatesino nell’albo d’oro. Grande sportività delle due tifoserie che, al termine della sfida, si sono reciprocamente applaudite ed hanno reso omaggio ai rispettivi avversari.
La svolta della partita è arrivata al 23′ del primo tempo quando Ziliani ha deviato in rete da pochi passi fulminando la difesa pugliese. In 10’ gli altoatesini hanno sfiorato il raddoppio in più occasioni legittimando il vantaggio. Ad inizio ripresa la Vigor Trani ha toccato con mano il pareggio ma al 29’ Ritsch al volo ha firmato il raddoppio che ha chiuso l’incontro.
A consegnare il trofeo nelle mani del capitano della formazione altoatesina il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia: “E’ stata una bella giornata di sport onorata da una splendida cornice di pubblico e da due squadre che si sono affrontate con grande agonismo e lealtà. Faccio i complimenti ad entrambi i club ed alle rispettive tifoserie, hanno reso questa partita un grande evento mediatico grazie anche ad un’organizzazione impeccabile”.

Per la LND hanno assistito all’incontro e premiato i protagonisti del match i Vice Presidenti della LND Sandro Morgana (area sud) e Florio Zanon (area nord), il presidente del Comitato Regionale Toscana Paolo Mangini, il Presidente del Cr Puglia e del Settore Giovanile e Scolastico Vito Tisci, il numero uno del CPA Bolzano Paul Georg Tappeiner, il Coordinatore del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero, i Responsabili della CAN D e della CAI Matteo Trefoloni e Andrea Gervasoni, il Segretario generale Massimo Ciaccolini.
Presenti in tribuna anche il Segretario Generale della Lega Pro Francesco Ghirelli e il Segretario del Dipartimento Interregionale Mauro De Angelis.

Oltre che bella è stata anche una finale molto social. Per il match tra Vigor Trani-St. Georgen la Lega Nazionale Dilettanti ha infatti realizzato oltre alla diretta streaming, seguita da migliaia di spettatori sulla pagina Facebook ufficiale LND con picchi di oltre 4000 utenti in diretta, una serie di attività per aumentare il coinvolgimento degli appassionati di calcio dilettantistico. Grande è stato l’apporto del più popolare dei social network. La pagina Facebook della LND, una delle prime pagine italiane per engagement e per gradimento (fonte Blogmeter) ha permesso ai supporter delle due squadre di interagire grazie ai post video e foto pubblicati in diretta: oltre 3.500 commenti e 1.500 like.

LA GARA – Nei primi 15’ è la Vigor Trani a fare la partita ma il St. Georgen controlla senza affanni. Al 23’ l’episodio che spacca la partita, Bacher devia al volo la sfera proveniente da sinistra, s’inserisce Ziliani che di petto devia in rete da pochi passi per il vantaggio della squadra di Brunico. Un minuto dopo Piffrader impegna severamente Sansonna. Al 27’ sempre il portiere biancoazzurro compie un vero e proprio miracolo su Ritsch. E’ il momento migliore del St. Georgen. Scampato il pericolo la Vigor Trani si riorganizza e torna a riaffacciarsi nell’area avversaria. Ma sono sempre i ragazzi di Morini a rendersi pericolosi, sempre sugli sviluppi di calci da fermo. Al 37’ Brugger sfrutta una fiondata da destra e con grande tempismo devia in rete, Sansonna compie un altro intervento prodigioso. Il portiere pugliese con le sue parate tiene la sua squadra letteralmente aggrappata al match. Tre minuti dopo è Ziviani a scaldare i guantoni all’onnipresente Sansonna.
Il secondo tempo si apre sempre con il St. Georgen reattivo in avanti ma al 9’ arriva l’occasione migliore per la Vigor Trani con Martinelli che in diagonale sfiora il montante. Al 14’ Infimo impegna Negri, un minuto dopo Rizzi sfiora il palo. La Vigor ci prova, il St. Gerogen si difende. Nel momento migliore del Trani arriva il raddoppio dei rossoneri, al 29’ Bacher da sinistra serve un assist con il contagiri a Ritsch che a volo di sinistro, appena dentro l’area, coglie l’angolo giusto alla destra di Sansonna. E’ il graffio che marchia a fuoco la partita. I pugliesi ci provano fino alla fine ma non creano particolari pericoli agli avversari che al fischio finale possono gioire per la loro prima storica conquista della Coppa Italia Dilettanti.

VIGOR TRANI-ST. GEORGEN 0-2
Vigor Trani (4-4-2): Sansonna; Telera (35’st Diarrasouba), Bruno, Monopoli, Valido (1’st Rizzi); Martinelli, Cantatore (5’st Infimo), Arena, Camporeale; Lorusso (5’st Fernandez), Faccini. A disp: Orizzonte, Zambetta, Rociola. All: Massimo Pizzulli
St. Georgen (4-3-3): Negri; Zulic, Althuber, Brugger, Harrasser; Ziviani (19’st Schwingshackl), Bacher J., Ritsch; Piffrader, Bacher M., Orfanello (37’st Aichner). A disp: Mair, Felder, Lucena Gonzalez, Lercher, Oberkofler . All: Patrick Morini
Arbitro: Diop Abdoulaye (Treviglio)
Assistenti di linea: Giorgio Lazzaroni di Udine e Pietro Pascali di Bologna
Quarto Uomo: Francesco Burlando di Genova
Reti: 23’ pt Ziliani (G), 29’st Ritsch (G)
Ammoniti: Telera, Arena, Camporeale, Infimo (T), Althuber, Brugger (G)
Recupero: 1’ + 4’

Albo d’oro della Coppa Italia Dilettanti: Tante le squadre “famose” riuscite ad imporsi anche nella Coppa della LND, come Varese, Treviso, Cittadella, Savona e, proprio lo scorso anno, l’Ancona. Va ricordato che fino al 1998/99 la Coppa Italia Dilettanti era assegnata alla vincente la finale tra la fase riservata al Campionato Nazionale Dilettanti e la fase tra le vincenti delle fasi regionali di Eccellenza e Promozione. Dal 1999/00 la competizione si è divisa in due Coppe tra esse separate, quella Dilettanti per le formazioni di Eccellenza e quella di Serie D.

ALBO D’ORO – 1966-67 Impruneta; 1967-68 Stefer di Roma; 1968-69 Almas di Roma; 1969-70 Ponte San Pietro; 1970-71 Montebelluna; 1971-72 Valdinievole; 1972-73 Iesolo; 1973-74 Miranese; 1974-75 Banco di Roma; 1975-76 Soresinese; 1976-77 Casteggio; 1977-78 Sommacampagna; 1978-79 Ravanusa; 1979-80 Cittadella; 1980-81 Internapoli; 1981-82 Leffe; 1982-83 Lodigiani di Roma; 1983-84 Montevarchi; 1984-85 Rosignano; 1985-86 Policassino; 1986-87 Avezzano; 1987-88 Altamura; 1988-89 Sestese; 1989-90 Breno; 1990-91 Savona; 1991-92 Quinzano; 1992-93 Treviso; 1993-94 Varese; 1994-95 Iperzola; 1995-96 Alcamo; 1996-97 Astrea; 1997-98 Larcianese; 1998-99 Casale; 1999-00 Orlandina; 2000-01 Nola; 2001-02 Boys Caivanese, 2002-03 Ladispoli; 2003-04 Salò; 2004-05: Colognese Bg; 2005-06: Esperia Viareggio; 2006-07: Pontevecchio PG; 2007-08 Hinterreggio; 2008-09 Virtus Casarano; 2009-10 Tuttocuoio; 2010-2011 Ancona; 2011-12 Bisceglie;2012-13 Fermana; 2013-14 Campobasso; 2014-15 Virtus Francavilla; 2015-2016 Unione Sanremo; 2016-2017 Villabiagio; 2017-2018 St. Georgen

Fonte: lnd.it

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page