CLAUDIO TERRAZZI E’ IL NUOVO PRESIDENTE. BEATRICE BORCHI PRESIDENTE ONORARIO

Firenze, 17 marzo 2016 – Eletto il nuovo Presidente del Centro Sportivo Porta Romana. Sarà Claudio Terrazzi a raccogliere la pesante eredità di Giorgio Borchi, per oltre mezzo secolo dirigente e quasi sempre Presidente della società fondata insieme a Piero Marzoppini. Beatrice Borchi, figlia minore di Giorgio, assume la carica di Presidente onorario dell’associazione. Rinnovata la carica di vicepresidente a Giacomo Grazzini.

Claudio Terrazzi, nato a Firenze il 31 gennaio 1979, sposato con due figli, è amministratore dell’azienda grafica Lito Terrazzi, fondata dal padre Roberto nel 1967. Bandiera arancionera, prima come calciatore e poi come dirigente. Cresciuto nelle giovanili della Fiorentina, ha giocato nella Fortis Juventus; nel 2004, dopo un lungo stop per infortunio, ha ripreso a giocare nel Porta Romana. Diga e mente di centrocampo, capitano arancionero nella seconda metà degli anni 2000, è stato uno dei protagonisti della scalata dalla Seconda Categoria all’Eccellenza. In occasione della festa per il cinquantenario della società, è stato eletto nei Top 11 All Time del Porta Romana (nella foto riceve la maglia dal Presidente Borchi). Appese le scarpette al chiodo, il passaggio dietro la scrivania con importanti incarichi dirigenziali.

«E’ un onore per me far parte di questa società – sono state le prima parole di Claudio Terrazzi dopo l’elezione – e raccogliere l’eredità di Giorgio, una grande persona che sarà sempre insieme a noi, con il suo esempio, i suoi valori e la sua passione per i colori arancioneri. Ringrazio l’assemblea dei soci per la fiducia, sono molto contento e metterò il massimo impegno per dare seguito a quanto fatto in questi anni da Giorgio e tutti noi insieme. Vi chiedo di fare altrettanto e di aiutarmi in questo nuovo difficile compito».

«Sono cresciuta con il Porta Romana – ha detto Beatrice Borchi (nella foto sotto insieme a Terrazzi e Grazzini) – con mio babbo che rammendava i calzettoni. Ho i colori arancioneri nel cuore. E’ bello vedere tornare i vecchi giocatori in altre vesti, portare i figli. Vi ringrazio per la carica di presidente onorario, mi impegnerò per tenere sempre vivo il ricordo di mio padre. Il Porta Romana è stato la sua seconda famiglia, il suo sostegno e la sua forza nei momenti di difficoltà».

Share on Facebook309Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Buffer this pageEmail this to someonePrint this page