Inaugurato allo Stadio Buozzi il primo Centro federale territoriale. Vannucci: «Orgogliosi che la Figc abbia scelto Firenze»

Firenze, 26 ottobre 2015 – Inaugurato oggi allo Stadio Bruno Buozzi di Firenze il primo Centro federale territoriale, un polo di eccellenza per la valorizzazione e la formazione tecnico-sportiva di giovani calciatori e calciatrici tra i 12 e i 14 anni. Al taglio del nastro, alla presenza dell’assessore allo Sport Andrea Vannucci, sono intervenuti il presidente della Figc Carlo Tavecchio, il direttore generale Michele Uva, il presidente del settore giovanile e scolastico Vito Tisci e il presidente del Comitato regionale Toscana FIGC-Lnd Fabio Bresci.

«Siamo orgogliosi che la Figc abbia scelto Firenze e l’impianto delle Due Strade come punto di partenza per questo importante progetto di sviluppo del calcio giovanile – ha detto Vannucci – La nostra città si conferma ancora una volta al centro del panorama calcistico e sportivo di oggi e di domani».
Il progetto, che si svilupperà dal 2015 al 2020 con un investimento totale di quasi 9 milioni di euro, prevede a regime 200 Centri federali territoriali, e ogni anno 3500 riunioni e incontri informativi, 30mila ore di lavoro, il coinvolgimento di circa 10mila arbitri e 1.200 allenatori qualificati, il monitoraggio di 150mila ragazzi e 3.500 ragazze. In 10 anni si punta a visionare oltre 830mila calciatori e ad inserire nel programma formativo più di 15mila calciatori e 5mila calciatrici.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page