Susini (che sabato festeggia le 50 panchine in arancionero): «Stiamo facendo qualcosa di importante per noi e per la società, continuiamo così senza abbassare la guardia»

ImageFirenze, 28 aprile 2014 – Le parole di mister Simone Susini dopo la partita contro il C.S. Lebowski: «Non esistono gare facili o vinte in partenza, lo sa bene il Figline che ha perso punti preziosi contro le ultime delle classe. Complimenti ai ragazzi perché sono scesi in campo con la giusta concentrazione e determinazione, dettando i ritmi del gioco. Abbiamo sbloccato il risultato dopo appena 1’, azione di Diana sulla destra e palla a Pacchiella ben appostato sul secondo palo. Abbiamo macinato gioco e dopo nemmeno mezz’ora la partita era chiusa, con 4 reti di vantaggio. Nel primo tempo non abbiamo rischiato praticamente niente, a parte una ripartenza del Lebowski, nell’occasione è stato bravo Bertini a salvare. Nella ripresa i ragazzi hanno abbassato un po’ i ritmi, abbiamo subito il gol del 4-1, ho cambiato qualcosa facendo un po’ di rotazione, chi è entrato ha fatto bene, a cominciare da Scialdone e Zecchi che sono andati anche a segno. Stiamo facendo qualcosa di bello e importante per noi e per la società, continuiamo così senza abbassare la guardia, mancano ancora tre giornate. Tra le partite che mancano la prossima è forse quella che temo di più, l’Incisa è imprevedibile, che in questo campionato ha perso partite inaspettate ma ha battuto il Galluzzo in casa e ha vinto a Tavarnuzze. Una gara da preparare bene, non possiamo permetterci passi falsi, le nostre inseguitrici non mollano. Per me sabato sarà la cinquantesima partita sulla panchina del Porta Romana, ci tengo a festeggiare con i tre punti…»

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page