Comunicato UnoNoveSeiQuattro Aficionados Arancioneri: «Ora è il momento della verità»

Si è conclusa la stagione più sofferta e complicata della nostra storia. Tiriamo tutti un sospiro di sollievo per la salvezza raggiunta senza play-out, risultato che nemmeno i più inguaribili ottimisti avrebbero potuto immaginare solo tre mesi fa. Un sentito ringraziamento alla squadra e allo staff tecnico per l’impegno e l’attaccamento dimostrato. La nave è stata condotta in porto e nella stagione 2019/20 il Porta Romana disputerà l’ottavo campionato di Eccellenza consecutivo.

Ma non dobbiamo dimenticare quello che è stato. I numeri (36 punti in 32 partite, 14 sconfitte) raccontano una stagione dove le delusioni sono state più delle soddisfazioni. Anche se il risultato finale è stato comunque soddisfacente. Per andare avanti però abbiamo bisogno di altro!

Non dimentichiamoci mai che il calcio, soprattutto in un’associazione-famiglia come la nostra, è passione, appartenenza, partecipazione, divertimento. Sentimenti e valori che negli ultimi anni abbiamo visto affievolirsi, e senza i quali diventiamo una società come tutte le altre. Non rassegniamoci a questo destino! Noi siamo quelli di Bibe! Dobbiamo tornare ad essere un punto di riferimento!

Ora è il momento della verità: abbiamo appreso che nei prossimi giorni i dirigenti si incontreranno per programmare la nuova stagione.

Le basi per ripartire ci sono: questa sofferta stagione ci lascia in eredità le massime categorie regionali (Eccellenza, Juniores d’élite), giovani di prospettiva, un centravanti classe ’98 da 15 gol ed il bellissimo girone di ritorno della nostra formazione Juniores. A proposito di giovani: il progetto Oltrarno va sostenuto con convinzione!

Gli Aficionados 1964 invitano chi condivide questo appello a farsi avanti con rinnovato protagonismo. Non è più tempo di traccheggiare: ritroviamo il nostro Porta Romana! Senza sogno e ambizione, che divertimento c’è? Come ad esempio hanno fatto gli amici del Grassina!!!

UnoNoveSeiQuattro Aficionados Arancioneri

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page