Calderini: «Campionato di sofferenza, ma giocando con questo piglio possiamo pensare di raggiungere obiettivo. Il mercato…»

Firenze, 16 dicembre 2018 – Le parole di mister Stefano Calderini in mixed zone al termine della gara contro le Badesse: «Non posso che essere soddisfatto della nostra prestazione, contro una squadra attrezzata come le Badesse. Lo dico ora, loro alla fine saranno la terza forza campionato. Abbiamo tenuto bene il campo, fatto il massimo. E’ un risultato che ci permette di muovere la classifica, anche se ancora ci manca il risultato pieno che ci potrebbe spingere verso le sestultime, non lontanissime. Le dinamiche di una gara hanno tanti risvolti, siamo andati subito in vantaggio con Franchi, la gara si era messa bene, poi loro hanno trovato il pareggio in maniera anche fortuita, sul loro tiro c’è stata una deviazione netta, altrimenti Yuri l’avrebbe controllata.
Nel secondo tempo le Badesse hanno colpito due pali, noi uno nel finale. C’è stato anche un rigore dubbio non dato a noi. Ci siamo difesi con ordine, senza andare mai in affanno, con una difesa nuova per metà e cinque quote in campo.
Siamo questi, siamo consapevoli che è e sarà fino alla fine un campionato difficile e di sofferenza, ma giocando con questo piglio possiamo anche pensare di raggiungere obiettivo. Tutti sappiamo che non è così scontato, ma faremo di tutto. Il girone di ritorno sarà complicato, si sono rinforzate anche le nostre concorrenti, conteranno molto gli scontri diretti. Ci proveremo con tutti noi stessi.
Domenica alla Lastra? Campo difficile, loro vengono da alcuni risultati negativi, si giocherà su un campo di dimensioni ridotte, dovremo cercare di fare una partita gagliarda, servirà grande attenzione sulle palle inattive. Dovremo provare a sfruttare le occasioni che capiteranno. Per fare risultato le partite vanno giocate, non subite. Come è stato contro le Badesse.
Mercato? Sono contento per Manuele che ha avuto un’opportunità importante, egoisticamente abbiamo perso un giocatore in grado di fare la differenza. E abbiamo perso Vettori per problemi di lavori. Rimbocchiamoci le mani e lavoriamo, ho un gruppo di ragazzi eccezionale, mi piace stare con loro, vedo che mi stanno seguendo.
Santucci? Non è pronto, sta facendo lavoro differenziato. Lo stiamo monitorando giorno giorno, evitando rischi inutili.
Calosi? Ragazzo molto interessante, ma è un 2001. Ha qualità, ma deve capire la categoria. Contro le Badesse ha fatto buon esordio, ha tenuto 90′, mostrando cose interessanti. Gli ho fatto i complimenti.
Vecchi? Ci tengo a lui, voglio che si esprima al massimo, non deve accontentarsi del 6, può fare molto di più perché ha dei valori importanti. Voglio aiutarlo a raggiungere piena consapevolezza dei suoi mezzi…»

Il capitano Andrea Santini commenta così: «Risultato giusto, dispiace non essere ancora riusciti a prendere i tre punti in casa. Ci dice anche male, abbiamo preso gol su un tiro deviato. La squadra però è in crescita, siamo stati dentro la partita per tutti i 90′. Domenica contro la Lastrigiana ci aspetta una partita difficile, come tutte del resto, da giocare fino al 95′ con grande attenzione e intensità. Per noi sarebbe importantissimo portare via punti…»

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page