Taiti: «Stagione indimenticabile, che ripaga di tutti i sacrifici. L’Aglianese? Il campionato lo possono perdere solo loro…»

Firenze, 12 marzo 2018 – Intervista al vicepresidente Lorenzo Taiti: «Vittorie come quelle di domenica ripagano di tutti i sacrifici che facciamo durante l’anno. Abbiamo affrontato una squadra con un valore e un blasone importante, in un ambiente ostile dentro e fuori dal campo, abbiamo dominato la partita, giocando un bellissimo calcio. Complimenti al mister e ai ragazzi. Corsa a due per la vittoria del campionato? I numeri dicono questo, noi però dobbiamo pensare solo alla prossima partita. Domenica preferirei affrontare l’Aglianese che la Zenith. Contro i pratesi sarà un impegno difficilissimo, loro sono una squadra che gioca un bel calcio, i loro valori non rispecchiano la classifica che hanno. Domenica purtroppo hanno perso, non sono salvi. Calendario favorevole all’Aglianese? Domenica hanno il Jolly Montemurlo. Diciamo che l’Aglianese ha molte possibilità di vincere questo campionato, lo possono perdere solo loro. Per investimenti fatti hanno anche l’obbligo di vincerlo. Noi invece in ogni caso stiamo vivendo una stagione bellissima, indimenticabile. Sarebbe bello arrivare allo scontro a -3, avremmo due settimane di sosta per prepararci. Ma, ripeto, noi oggi dobbiamo pensare solo alla Zenith. Pecchioli tre gol? L’abbiamo preso per questo. Anche negli iniziali momenti di difficoltà l’abbiamo sostenuto tutti, presuntuosamente posso dire di averlo sostenuto più di tutti. Il vero Pecchioli doveva venire fuori, e così è stato. Sono contenitissimo anche per la doppietta di Rovai, un giovane che quando entra fa sempre gol, che sfrutta al massimo gli spezzoni di partita. Peccato per Vecchi, si è sentito tirare dietro e si è fermato, speriamo non sia niente di grave. Oggi è entrato anche Niscola, un 2000 che ha dimostrato subito buona personalità. Abbiamo tanti giovani interessanti, confido tanto nei nostri ragazzi. Mister Targetti? La squadra gli ha fatto un bellissimo regalo di compleanno, il nostro allenatore oltre a far giocare bene a calcio sta gestendo benissimo il gruppo. L’operato di un mister si vede anche dall’atteggiamento da squadra e da gruppo. La Juniores? La vittoria di sabato rappresenta una fondamentale boccata di ossigeno. Siamo già tutti proiettati sulla partita di sabato contro la Settignanese. Un plauso a mister Gelli che sta tirando fuori la squadra dalle difficoltà…»

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page