Taiti: «Risultati che arrivano da lontano, in estate scelte condivise tra società e area tecnica»

Firenze, 1° ottobre 2017 – Intervista al vicepresidente esecutivo Lorenzo Taiti: «Eravamo consapevoli di aver allestito una squadra competitiva, le prime partite stanno confermando questa nostra percezione. A parte lo scivolone all’esordio a Castiglionfiorentino, abbiamo cominciato molto bene, con tre vittorie. Siamo solo all’inizio della stagione, ma il campionato sembra caratterizzarsi per l’equilibrio. Ci sono formazioni importanti, ma ci siamo anche noi. In casa abbiamo ottenuto due rotonde vittorie e in 4 giornate abbiamo segnato 10 gol, l’anno scorso in tutto il campionato abbiamo realizzato 32 reti. Oggi mancavano tre pedine come Pecchioli, Riccobono e Sabatini, ma la rosa di quest’anno è ampia, mister Targetti ha due soluzioni a disposizione per ogni ruolo. I risultati arrivano da lontano, in estate abbiamo lavorato bene, con grande condivisione tra società e area tecnica. Altra nota positiva sono i giovani, oggi Vecchi mi è piaciuto per la ricerca del gol. Chiarelli? Si è presentato con la voglia e la determinazione che fa parte del suo carattere, è un giocatore che quando dice di far parte di un gruppo lo fa a 360°, in campo e fuori. Fisicamente è indietro, ma quando sarà pronto potrà rappresentare un’ulteriore freccia da far scoccare al nostro arco. La Juniores? Mister Gelli, un grande allenatore e una grande persona che ci mette sempre tanto del suo, sta gestendo un gruppo profondamente rinnovato. Siamo partiti bene con due vittorie in tre giornate, sono sicuro che anche quest’anno arriveremo tra le prime. I 2008? Li guardo da babbo, cercando di mantenere il giusto distacco, anche per il ruolo che ho in società. Da genitore sono orgoglioso di vedere Matteo indossare la maglia arancionera. Sabato ha segnato due gol, sono contento per lui. E’ un bambino che ha tutto da fare, a quest’età la cosa più importante è divertirsi e prendere consapevolezza dei propri mezzi. I nostri 2008 sono un bel gruppo, guidato da un bravissimo istruttore…»

Share on Facebook29Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page