L.N.D. – Addio alla numerazione fissa anche nei dilettanti?

Il numero 2 non sarà più il terzino destro e il 9 il centravanti. O almeno non necessariamente. Addio alle classiche formazioni dall’uno all’undici anche nel calcio dilettantistico. E’ stato infatti abolito l’obbligo di scendere in campo con numerazione progressiva con i numeri dall’uno all’undici. La deroga al regolamento è stata richiesta dalla stessa Lega Nazionale Dilettanti al Consiglio Federale, pronta a raccoglierla e ad approvarla.
La variazione varrà per i campionati dilettantistici nazionali, regionali e provinciali, oltre che per i campionati juniores. Non sarà invece possibile personalizzare la maglia con il cognome dei giocatori.
Di seguito la nota ufficiale:
“Si comunica che il Consiglio Federale, nella riunione del 26 giugno 2017, ha accolto la richiesta della Lega Nazionale Dilettanti di deroga all’Art. 72 delle N.O.I.F. in materia di “tenuta di giuoco dei calciatori” volta a consentire, per la stagione sportiva 2017/2018, ai calciatori dei Campionati dilettantistici nazionali, regionali e provinciali, nonché dei Campionati giovanili juniores, di indossare, per tutta la durata della stagione sportiva, una maglia recante sempre lo stesso numero (non necessariamente progressivo) senza personalizzazione col cognome del calciatore che la indossa”.

(Almanacco Calcio Toscano)

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page