Taiti: «Siamo molto soddisfatti per l’arrivo di Servi, abbiamo anticipato diverse società di serie D. Rientra Sabia, torna Montuschi e scommetto su Luis Kacorri…»

ImageFirenze, 28 agosto 2015 – Nuovo appuntamento con la rubrica “Il salto della Cavalletta”. Con Lorenzo Taiti, direttore generale all’area sportiva, parliamo di calciomercato e non solo. Potete commentare su Facebook e via Twitter (hashtag #cavallettataiti).

«Riccardo Servi è un esterno di fascia destra, in grado di fare sia la fase offensiva che difensiva – spiega Lorenzo Taiti – in un 3-5-2 è il perfetto quinto di centrocampo. Servi è un’opportunità che si è presentata in maniera inattesa, il calciatore ha fatto la preparazione con il Livorno, società ha investito risorse importanti per acquisire il suo cartellino e quello di Cragno dalla Cattolica Virtus. I labronici in estate hanno fatto le loro riflessioni decidendo di far uscire il giocatore, su cui c’erano diverse società di serie D. Siamo stati bravi ad inserirci, ieri è stato raggiunto l’accordo tra le società e stasera è arrivata anche la firma di Riccardo.

Siamo molto soddisfatti, Servi oltretutto è un ’97, un’annata in cui le quote non abbondano diciamo così. Il giocatore arriva con grandi motivazioni, non vive il passaggio dal Livorno al Porta Romana come una retrocessione ma come un’opportunità per poi riproporsi anche a livello professionistico…

Il ritorno di Montuschi? Michele viene da una stagione non fortunata, ma il suo valore non è in discussione. Porta Romana è casa sua, siamo convinti che possa dare un contributo importante…

Luis Kacorri? E’ un ragazzo giovanissimo, classe ’98, proveniente dalla Colligiana. E’ un centravanti con un gran fisico, ci crediamo molto, può essere il futuro del Porta Romana…

Abbiamo puntellato il reparto difensivo con il rientro di Sabia

Mercato chiuso? A Porta Romana il mercato non chiude mai, siamo sempre vigili…

Bercigli? Sta gradualmente migliorando, alle due spalle ci sono però due giovani baldanzosi in crescita…

Carfora? Dovrebbe essere pronto per la prima giornata di campionato, per un giocatore della sua esperienza la differenza non la fa una seduta in più o in meno di ripetute…

Domenica l’esordio in Coppa Italia? Ci aspetta una partita molto difficile, il Grassina ha una rosa valida e un allenatore che stimo molto…»

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page