De Carlo: «Vittoria meritata, complimenti a Stella per il gol. Importante poter contare su una rosa così ampia. La classifica? Meglio non pensare al punto perso a Anghiari…»

ImageSan Giustino Valdarno, 25 gennaio 2015 – Le parole di mister Salvatore De Carlo al termine della partita contro la Sangiustinese: «Primo tempo con poche emozioni, non siamo riusciti a costruire grandi occasioni da gol, condizionati forse anche dal vento a sfavore. Nella ripresa invece siamo rientrati in campo con più convinzione e intorno al 25’ abbiamo sbloccato il risultato con un bell’inserimento da destra di Stella, bravo a saltare un avversario e freddo al momento della conclusione. Lorenzo è un altro giovane molto interessante, un ragazzo su cui contare anche in futuro. Sull’1-0 siamo andati vicini al raddoppio in due occasioni, sempre con Conti, che però prima ha tirato troppo centralmente a tu per tu con il portiere, poi nella successiva azione si è visto respingere la conclusione sulla linea da un difensore. Siamo comunque riusciti a portare in fondo il risultato senza particolari apprensioni. Vittoria direi meritata e importantissima per la classifica, in una giornata in cui la Baldaccio Bruni ha perso contro la Castelnuovese e la Rignanese è stata fermata sull’1-1 dalla Castiglionese. Guardando la classifica cresce il rammarico per il punto perso a Anghiari, meglio non pensarci.
Da un punto di vista tattico siamo tornati ad un 3-5-2, il nostro modulo base, con Strambi in porta, Bartalesi, Frutti e Sabia centrali, con Stella esterno destro e Cogli esterno sinistro, Meucci, Gori e Bianchi a centrocampo a supportare la coppia d’attacco composta da Conti e Ciolli.
Domenica ci aspetta una partita molto importante contro il Valdinievole Montecatini, squadra ambiziosa e in grande salute. Purtroppo avremo sempre un paio di giocatori fuori per squalifica, ma rientreranno Chiarelli e Pomo e contiamo di poter recuperare Santini. Da qua alla fine del campionato ci saranno ogni domenica delle assenze, è importante poter contare su una rosa ampia come la nostra, dove tutti i ragazzi si sentono parte del progetto…»

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page