Presentazione Italia-Croazia U18: lo stadio delle Due Strade dal quartiere al mondo

Firenze, 14 novembre 2014 – Le Nazionali giovanili scelgono Firenze. Dopo Coverciano, quartier generale della Nazionale maggiore, allo stadio delle Due Strade trovano casa le Nazionali giovanili. Il Centro di Formazione Federale “Bruno Buozzi”, rimesso a nuovo un anno fa, diventa la sede degli Azzurrini. Il debutto dell’attività già martedì 18 novembre con l’amichevole dell’Italia Under 18 contro i pari età croati.
L’ufficializzazione è arrivata questa mattina nel corso della presentazione in Palazzo Vecchio alla presenza, tra gli altri, dell’assessore allo Sport Andrea Vannucci, del presidente del Comitato regionale Toscana Lega nazionale dilettanti Fabio Bresci, del Consigliere Nazionale e delegato Coni Firenze Eugenio Giani, del campione del mondo e dirigente accompagnatore delle nazionali giovanili Giancarlo Antognoni e di Stefano Fiorini socio del Porta Romana, insieme all’allenatore della Nazionale Under 18 Paolo Vanoli e all’attaccante della Primavera della Fiorentina e capitano della Under 18 Simone Minelli.

«L’amichevole di martedì prossimo è una grande occasione e inaugura nel migliore dei modi la nuova sede delle Nazionali giovanili allo stadio Buozzi – ha detto Vannucci – Firenze si conferma la capitale del calcio italiano perché dopo Coverciano anche la struttura delle Due Strade sarà centro vitale per gli Azzurri. L’Amministrazione comunale non può che essere orgogliosa di questa scelta che va nella direzione fortemente voluta dal Comune che è quella di valorizzare un impianto storico come quello delle Due Strade. Grazie a tutti e in bocca al lupo».

«Il Centro Federale Bruno Buozzi è nato grazie a una sinergia particolare tra Comune di Firenze, LND, e una società sportiva, il Porta Romana vincitrice della convenzione per l’utilizzo dell’impianto – ha detto Bresci – A un anno di distanza dall’inaugurazione è in programma la gara amichevole Under 18 tra Italia e Croazia e il Buozzi è il primo centro Federale nato in Italia che ospita un evento di questa portata. Un evento che si spera sia il primo di altri che seguiranno. Intanto nel prossimo futuro le Due Strade saranno il veicolo della crescita dell’attività giovanile nazionale e serviranno per la formazione di tecnici e calciatori. Si può parlare di una Coverciano per il settore giovanile».

«Il Buozzi è una struttura che valorizza il quartiere come dimostrano i numeri in crescita della crescita della nostra scuola calcio – ha detto Fiorini – ma è una struttura che è anche proiettata a livello nazionale e internazionale. Per la città di Firenze tutto ciò è motivo di gran vanto».

Il complesso sportivo ‘Bruno Buozzi’ è stato inaugurato un anno fa dall’allora sindaco di Firenze Matteo Renzi dopo il rifacimento del manto erboso trasformato in erba artificiale a cura della Figc-Lega Nazionale Dilettanti e reso possibile dal protocollo d’intesa sull’impianto (in concessione dopo bando di evidenza pubblica al Porta Romana) fra il Comune di Firenze e la Figc-Lnd.

Sul campo del Buozzi, due giorni dopo la sfida di domenica del Meazza tra l’Italia di Antonio Conte e la Croazia, toccherà alla Nazionale Under 18 affrontare i giovani croati nell’amichevole in programma martedì 18 novembre alle 15 allo stadio ‘Bruno Buozzi’. Sono 22 i calciatori convocati da Paolo Vanoli per il raduno di ieri a Coverciano, con gli Azzurrini che ieri pomeriggio hanno affrontato in una gara di allenamento la Nazionale maggiore.

Questo l’elenco dei convocati:
Portieri: Perisan (Udinese), Zaccagno (Torino);
Difensori: Borghini (Empoli), Coppolaro (Udinese), De Santis (Milan), Della Giovanna (Inter), Piacentini (Inter), Sobacchi (Inter), Vitturini (Pescara); Centrocampisti: Barella (Cagliari), Bifulco (Napoli), Broh Tonye (Parma), Cassata (Empoli), Castrovilli (Bari), Edera (Torino), Felicioli (Milan), Tulissi (Atalanta), Vitale (Juventus); Attaccanti: Dalmonte (Cesena), Minelli (Fiorentina), Soleri (Roma), Vassallo (Milan).

Per la partita della nazionale Under 18 l’ingresso è gratuito.

Share on Facebook2Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page