Il legame tra Porta Romana e Bianchi. Intervista a Marco Baldesi

Firenze, 18 giugno 2014 – Marco Baldesi, presidente dei Bianchi, parla a csportaromana.it a pochi giorni dalla finalissima contro i Rossi: «In semifinale contro gli Azzurri abbiamo ottenuto una grande vittoria, prendendoci la rivincita dopo la sconfitta nella finale del 2013. I ragazzi si sono preparati con grande impegno e sacrificio per questo appuntamento, l’abbiamo spuntata grazie alla generosità dei calcianti schierati in campo. Un grande plauso va ai 5 esordienti che hanno onorato al meglio i colori ed il costume, senza paura di misurarsi contro avversari esperti e determinati. Il ricorso degli Azzurri? La commissione valuterà, da parte nostra pensiamo solo alla finalissima di martedì».

A proposito della collaborazione con il Porta Romana, Baldesi aggiunge: «Il nuovo corso dei Bianchi ha avuto fin da subito l’obiettivo di raggiungere una presenza costante nel quartiere dell’Oltrarno per tutto l’anno, non solo nel mese di giugno. Pensiamo all’associazione come luogo di aggregazione, in grado di svolgere anche un servizio sociale per il quartiere. Per questo abbiamo chiesto la collaborazione di tutte le altre comunità presenti nell’Oltrarno ed il Porta Romana è stata la prima realtà a rispondere al nostro invito. Tra Bianchi e Porta Romana c’è un forte legame, un’amicizia consolidata, nel nostro consiglio c’è la partecipazione di un rappresentante del Porta Romana. E prima di scendere in Santa Croce i calcianti Bianchi sono ospiti dell’impianto del Porta Romana per gli ultimi dettagli della preparazione. La Festa del Porta Romana alle Due Strade? Una bellissima iniziativa, come Bianchi saremo sicuramente presenti…»

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page